Bitcoin si calma a 11.400 dollari nonostante le chiamate di stimolo di Trump

0 Comments

Bitcoin ha ripercorso la sua recente corsa a 11.700 dollari e scambia a 11.400 dollari. La pompa del 5% di Bitcoin Cash ha contribuito a recuperare il 5° posto in termini di market cap.

Dopo aver raggiunto un nuovo massimo mensile di circa 11.700 dollari, Bitcoin Trader è tornata leggermente indietro nelle ultime 24 ore e si trova a 11.400 dollari. La maggior parte degli altcoin ha seguito l’esempio registrando perdite minori.

Bitcoin scende a 11.400 dollari

Come riportato ieri da CryptoPotato, Bitcoin si stava dirigendo verso l’alto e ha raggiunto un nuovo massimo di 5 settimane sopra gli 11.720 dollari. Nelle ore successive, la valuta primaria di crittografia non è riuscita a sostenere la sua corsa e si è aggirata intorno ai 11.500 dollari.

BTC ha iniziato un’altra tratta fino a 11.560 dollari (su Binance) ma poi ha perso circa 350 dollari in poche candele ogni ora. Come tale, Bitcoin ha segnato il suo minimo intraday di 11.310 dollari.

Anche se la criptovaluta si è ripresa da questo forte calo, BTC è ancora in calo di circa l’1% su una scala di 24 ore. Il Bitcoin si attesta attualmente intorno ai 11.400 dollari. È interessante notare che questo è accaduto nonostante il presidente Trump abbia chiesto ulteriori stimoli economici.

La recente maggiore correlazione tra Bitcoin e Wall Street potrebbe essere la ragione alla base dell’ultimo calo dei prezzi. I tre più importanti indici azionari statunitensi hanno tutti chiuso in rosso la sessione di trading di ieri. Il Nasdaq Composite è sceso dello 0,1%, il Dow Jones Industrial Average dello 0,55% e l’S&P 500 dello 0,63%.

Altcoins Slightly In Red, BCH Back To #5

La maggior parte delle monete alternative a cappuccio più grande ha anche registrato perdite minori da ieri. L’etereum è sceso dell’1% e combatte per rimanere sopra i 380 dollari.

Polkadot (-1,7%), Binance Coin (-2%), Chainlink (-2,4%) e Cardano (-2,3%) sono anch’essi in rosso tra i primi 10. Al contrario, Bitcoin Cash è salito di oltre il 5% a oltre 250 dollari. Di conseguenza, BCH ha recuperato la quinta posizione da BNB solo un giorno dopo averla persa.

Secondo i dati della società di analisi Santiment, BCH ha goduto di un afflusso costante di volumi di trading e ha raggiunto „livelli alti quasi un mese“.

Ulteriori perdite sono evidenti da altcoins di bassa e media cilindrata. PumaPay guida questa tendenza negativa con un calo dell’11%. Banda Protocollo (-9%), UMA (-5%), Crypto.com Coin (-4,5%), e Yearn.Finance (-4%) sono i prossimi.

Ciononostante, anche diversi altcoin hanno registrato un aumento di valore. ABBC Coin ha registrato un aumento del 16%. Seguono i diritti di riserva (9%), Hyperion (8%), Quant (8%) e 0x (7%).